E-commerce? Perché no, ma che sia consapevole

Fare la spesa prediligendo prodotti e produttori locali o italiani non preclude l’utilizzo della rete, o almeno non più. con un po’ di ricerca e attenzione si possono fare acquisti online senza dover ricorrere alle grandi piattaforme.

“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario”, Albert Einstein. L’emergenza sanitaria e il successivo lockdown ci hanno obbligato a cambiare a partire dai consumi e dalle nostre abitudini di acquisto.

I dati sull’ecommerce

Secondo un’indagine Nielsen sulle vendite online dei prodotti di largo consumo, nella prima settimana di isolamento si è registrato un aumento di oltre l’80% rispetto all’anno precedente. Dai dati di una ricerca fatta da Netcomm risulta che dall’inizio del 2020 a maggio sono 2 milioni i nuovi consumatori online in Italia (in tutto 29 milioni), di cui ben 1,3 milioni sarebbero da attribuire all’impatto dell’emergenza sanitaria del Covid-19. Secondo l’incubatore Supernova-Hub. it la situazione vissuta in questi mesi porterà ad un cambiamento di lungo periodo e nell’80% dei casi la tendenza ad acquistare via e-commerce rimarrà anche una volta finita l’emergenza. Comprare online consapevolmente e continuando a supportare il made in Italy e i produttori locali è possibile. Certo richiede un minimo di attenzione e di ricerca. Tanti negozi – anche piccoli – si sono aperti all’e-commerce e hanno creato in questi mesi un loro shop virtuale, molti lo hanno rafforzato. Che sia un vestito, un occhiale o un makeup, ecco alcuni consigli per acquistare in rete evitando di scegliere le piattaforme delle grandi aziende di vendita online.

Le regole per un buon acquisto online

1 Assicuratevi di avere una carta di credito, un account paypal o la possibilità di fare un bonifico online
2 Scegliete l’oggetto che volete comprare. Definite i vostri bisogni
3 Domandatevi “dove lo troverei se potessi uscire?” e verificate che il vostro negozio del cuore non abbia attivato un canale di e-commerce
4 Utilizzate un motore di ricerca per trovare il vostro oggetto. Siate curiosi,
non vi fermate ai primi risultati e utilizzate più parole insieme per circoscrivere la ricerca alla vostra città, paese o regione
5 Una volta trovato l’oggetto controllate che il sito sia protetto da sistemi di sicurezza internazionali (riconoscibili dal simbolo di un lucchetto chiuso nella barra di indirizzo)
6 Controllate dal “chi siamo” o “contatti” se il sito è gestito da un’azienda Italiana
o meno
7 Confrontate le varie offerte ma non basatevi solo sul prezzo: prediligete l’acquisto di prodotti Made in Italy o di negozi che hanno sede in Italia
8 Non vi preoccupate di sbagliare, ormai la consegna come il reso sono operazioni che vengono molto agevolate e di cui non bisogna temere

Nessun commento presente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.