Genova: apre Quokka Polo Positivo

Arriva a Genova un nuovo spazio polivalente, dedicato a corsi, spettacoli, eventi e intrattenimento di vario tipo, nel quartiere di Albaro, a due passi da Corso Italia (via Zara 25 rosso, accanto al civico 1).

Lo spazio si propone come punto di ritrovo per il benessere fisico e mentale, un nuovo palco in città dove proporre spettacoli ed eventi. Una piazza per la creatività, che offre anche corsi formativi di teatro, canto, fotografia, musica e non solo. Un luogo dove l’arte e la cultura sono di casa e un’occasione per fare del sorriso l’unica arma di difesa.

Cuore e anima del progetto Quokka Polo Positivo è l’attore e cabarettista genovese Alessandro Bergallo, fondatore e direttore artistico della stagione. «In realtà, l’idea di fondare uno spazio culturale nel quartiere di Albaro la coltivavo già da molto tempo – spiega Bergallo – L’anno scorso, il progetto si è concretizzato e per qualche mese abbiamo proposto spettacoli ed eventi aperti al pubblico, che hanno anche riscosso un notevole successo. Poi a febbraio è successo ciò che tutti noi sappiamo e siamo stati costretti a chiudere e a fermare le iniziative. Quella di oggi è quindi una vera ripartenza: il progetto è stato ripensato e abbiamo aggiunto tante nuove attività adatte a tutti, con un occhio di riguardo per la sicurezza. C’è tanta voglia di divertimento e di stare insieme, anche se a un metro e mezzo di distanza».

I CORSI

Il primo corso che Quokka Polo Positivo ospita fa parte del progetto C.A.S.A – Centro di Alti Studi per l’Attore, con la direzione artistica dell’attore e regista Paolo Antonio Simioni. Si tratta di un percorso completo dedicato agli attori che vogliono perfezionare la tecnica e comprende 5 masterclass di durata annuale tenute da attori e registi di fama internazionale, frequentabili anche singolarmente. I seminari partono il 14 ottobre e approfondiscono i tre aspetti principali di un attore ben formato: l’interpretazione, affrontata da Simioni, già docente del Teatro Stabile di Genova e acting coach e attore, tra gli altri con Tom Hanks e Ron Howard, il corpo attraverso le lezioni di danza butō tenute da Yumiko Yoshioka, fra le più importanti danzatrici, coreografe e insegnanti butō a livello internazionale, e la voce (canto armonico), con il compositore e polistrumentista Roberto Laneri.

Gli altri corsi proposti all’interno di Quokka Polo Positivo sono aperti a tutti: dai dilettanti della disciplina, ai professionisti che vogliono affinare l’esperienza, fino a chi vuole mettersi in gioco e scoprire nuovi lati di sé, con un’attenzione particolare agli attori, alle compagnie teatrali e a chi lavora all’interno del mondo dello spettacolo.

Ogni martedì a partire dal 3 novembre, si tiene il corso professionale di avvio all’arte scenica “Dal corpo alla voce”, condotto da Sarah Pesca, attrice professionista diplomata al Teatro Nazionale di Genova e insegnante di recitazione. Il corso si articola in tre fasi, dal risveglio della voce naturale e del corpo creativo, ai fondamenti della narrazione scenica dell’attore e della recitazione, fino all’’interpretazione del testo e alla costruzione del personaggio. Alla fine del corso è prevista una messa in scena finale.

Ogni lunedì sera a partire dal 9 novembre è invece in programma “Il polo positivo e comico”, un corso-spettacolo con Alessandro Bergallo e Andrea Begnini che comprende 60 ore di lavoro più 15 ore di perfezionamento finale per la messa in scena della commedia “Alle porte del sole” di Anna Fraioli.

Ogni mercoledì pomeriggio a partire dal 21 ottobre l’insegnante di canto diplomata al conservatorio Elsa Guerci terrà il corso dedicato a bambini e ragazzi “Quokkant – Viaggio nella voce”, dedicato a bambini a ragazzi, mentre ogni martedì e giovedì spazio al benessere fisico e mentale con il corso di Hatha Yoga. Dal 18 novembre, inaugurano i corsi di fotografia del mercoledì sera con il fotografo Donato Aquaro: cinque incontri sulla fotografia d’autore per studiarne il linguaggio e la struttura dell’immagine.

Sempre a novembre è in programma il workshop con Paolo Serra “Il tuo primo video”, cinque incontri sulla produzione di contenuti, in cui i partecipanti avranno la possibilità di creare il primo video e specializzarsi nella produzione di spot e contenuti multimediali per il web. Il 19 dicembre debutta il primo corso di public speaking “L’arte di comunicare” con la speaker radiofonica Marina Minetti, un seminario pensato per chi vuole migliorare le proprie capacità espressive.

Il primo corso del 2021, a gennaio, sarà “Dal gioco alla scena” con Mariella Speranza e Alessandro Bergallo, in cui si affronta l’importanza del gioco come strumento per allenare la mente e il corpo, sviluppare la fantasia, favorire il rilassamento, lo scambio, il confronto e l’arricchimento personale. Il workshop si rivolge in particolare agli attori, ma anche a coloro che vogliono approfondire la conoscenza di se stessi, migliorare la propria capacità di ascolto, e imparare a esprimere le proprie emozioni in piena libertà.

Il 20 febbraio è in programma il workshop con Simone Tositori “Esci fuori”, su come trasformare la propria performance in uno spettacolo di strada, mentre a marzo tornano i corsi di public speaking con “Sarò breve” di Francesca Isola, in cui i partecipanti possono migliorare il modo di raccontarsi al pubblico. Sempre a marzo è in programma un corso di “Ufficio stampa e strategie di comunicazione” con Elisa Sirianni in collaborazione con Fattiditeatro: due giornate pensate per artisti, compagnie, creativi e associazioni per introdurre gli strumenti comunicativi del mestiere e capire come impostarli o perfezionarli.

GLI SPETTACOLI

Numerosi sono gli spettacoli serali all’insegna della comicità e del divertimento, in programma da ottobre ad aprile nello spazio di via Zara 25 rosso. La stagione parte il 29 ottobre alle 21 con lo spettacolo “Prima ero schizofrenica… Ora siamo guarite” di Mario Jorio, con l’attrice Sarah Pesca. Un gioco tra l’ironia e la drammaticità della vita, che replica anche il 30-31 ottobre e il primo novembre.

Dal 15 al 17 gennaio, sempre alle 21, debutta lo spettacolo di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini “Ce le ho tutte”, in cui Bergallo torna a ridere delle proprie ansie, con un divertente teatro-canzone basato sull’improvvisazione musicale, accompagnato dalle note del contrabbassista Federico Bagnasco.

Il 13 e il 14 febbraio, alle 21, è in scena “A Cuore Crudo” di e con Marina Minetti, uno spettacolo dedicato all’amore, ai mal di pancia e alle stelle comete, mentre il 19 e il 20 febbraio, è in programma “Il Rasoio di Quokkam” di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini, in cui si trattano temi scientifici e apparentemente complessi, attraverso il divertimento e il coinvolgimento del pubblico. Lo spettacolo replica anche il 19 e 20 marzo e il 24 e 25 aprile e ogni volta vedrà la partecipazione di ospiti diversi come Guido Gnone e Roberta Parodi, biologi e ricercatori dell’Acquario di Genova, Sara Padovano, psicologa e sessuologa e Camilla Doria, medico veterinario.

Dal 26 al 28 marzo si tiene lo spettacolo “Dove va la vita la vie va où?” di Michèle Guigon, con protagonista Mariella Speranza. Una rappresentazione che affronta il delicato tema della malattia senza cadere nel patetico, ma con energia positiva e talvolta con ironia.

Infine, dal 9 all’11 aprile, sempre alle 21, chiude la stagione lo spettacolo “Vai, che sei forte” di Marco Arena e Paolo Fittipaldi: un viaggio attraverso l’inestimabile patrimonio storico e paesaggistico genovese e in particolare tra i forti di Genova, la più importante opera di architettura militare nel mondo, dopo la Muraglia Cinese.

Nessun commento presente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.