San Giovanni 2020 al cubo: Torino, Genova e Firenze unite per i festeggiamenti

Il timore, in effetti, era quello di non poter fare i tradizionali festeggiamenti di San Giovanni, patrono di Torino.

Difficile pensare a un evento (che siano fuochi d'artificio o droni) in un'estate con il divieto di assembramenti. Invece, la buona notizia, è che il prossimo 24 giugno non solo avremo San Giovanni, ma avremo addirittura un San Giovanni "al cubo".

Le celebrazioni dedicate al patrono, infatti, si triplicano coinvolgendo tre tra le più belle città d'Italia: Torino, Genova e Firenze.

Nel rispetto del distanziamento sociale e del divieto di assembramento, gli spettacoli saranno fruibili in televisione (grazie a una media partnership con la Rai) e via web, grazie a una piattaforma dedicata per coprire capillarmente tutte le iniziative delle città.

L'evento vedrà per la prima volta insieme, in un'unica piazza virtuale, le tre città unite dallo stesso santo protettore e rappresentate dai loro personaggi culturali, musicali e istituzionali.

“Nonostante gli ostacoli legati alle particolari contingenze, abbiamo voluto condividere gli sforzi per disegnare un modo nuovo di celebrare il Santo Patrono – dichiarano la Sindaca di Torino, Chiara Appendino e l’Assessore all’Innovazione, Marco Pironti –. Abbiamo voluto trasformare i limiti indotti da questa emergenza in opportunità per valorizzare il patrimonio culturale e artistico torinese, facendo leva sulla vocazione innovativa che caratterizza da anni la nostra città. Siamo convinti che andare oltre la fisicità dei luoghi simbolo, cambiando prospettive e modalità di partecipazione, amplierà l'identità culturale e il senso di appartenenza dei cittadini.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.